Gestione del magazzino

Tempo di lettura richiesto: 11 minuti


Gestione del magazzino in PepperShop

Il PepperShop dispone di un sistema di gestione del magazzino con il quale è possibile gestire lo stock per ogni articolo. Inoltre, ci sono molti altri sistemi periferici che collaborano con la gestione del magazzino.

Configurazione della gestione del magazzino

Le impostazioni del magazzino vengono configurate in Amministrazione negozio nel menu “Articoli” → “Gestione magazzino”.

Nell’impostazione predefinita di PepperShop, la gestione del magazzino è disattivata. Per attivarla e per poter effettuare ulteriori modifiche alla gestione del magazzino, è necessario passare al menu di amministrazione e alla categoria ‘Gestione magazzino’.

Figura 1: Amministrazione del magazzino di PepperShop

  • Disponibilità illimitata: questi articoli sono disponibili in brevissimo tempo.
  • Ordinabile: l’articolo può essere ordinato nuovamente nei tempi di consegna concordati.
  • Non ordinabile: articoli fuori produzione / articoli unici – non possono essere ordinati di nuovo

Le seguenti opzioni di impostazione possono essere visualizzate nella schermata di gestione del magazzino.

Abilitare / disabilitare la gestione del magazzino

Con la prima impostazione ‘Gestione magazzino’ la gestione del magazzino può essere attivata o disattivata. Se la gestione del magazzino è disattivata, tutte le scorte create in magazzino e i livelli minimi di disponibilità di un articolo vengono ignorati. Gli articoli possono essere ordinati senza restrizioni indipendentemente dalla loro disponibilità e le scorte non vengono aggiornate al momento dell’ordine.

Aggiornamento dell’inventario

Con Aggiornamento magazzino può controllare quando il PepperShop sottrae il numero di scorte in magazzino di un articolo dalla quantità ordinata. Qui può scegliere tra due possibilità:

  • al completamento dell’ordine: non appena un cliente conclude un ordine, lo stock viene corretto direttamente dal negozio.
  • Manuale: il negozio non corregge i livelli di magazzino per gli ordini in entrata. Questa impostazione è di solito voluta quando sistemi esterni, ad esempio un ERP, gestiscono le scorte di magazzino fornendo le modifiche tramite la sincronizzazione del negozio.

Notifiche del mancato raggiungimento della quantità minima di stoccaggio

Questa impostazione controlla come viene inoltrato l’avviso al gestore del negozio (amministratore) se il livello minimo di scorte di un articolo non viene raggiunto.

Se si sceglie Manuale, non ci sarà nessuna notifica all’amministratore(!). Ciò è ideale se la gestione completa dell’inventario viene effettuata, ad esempio, tramite un’applicazione ERP esterna. Può anche ricevere le notifiche per e-mail. Verrà inviata un’e-mail all’indirizzo salvato in Impostazioni negozio → Impostazioni generali. Se preferisce una notifica passiva, il PepperShop può anche creare una voce del log per ogni notifica. Descriveremo in seguito come aprire e analizzare i file di log.

Il cliente vede le scorte di magazzino

La voce di configurazione Cliente vede le scorte di magazzino controlla se il cliente può vedere o meno le scorte di magazzino correnti. Si tratta della visualizzazione del magazzino sopra il numero di pezzi disponibili. Ci sono tre configurazioni possibili:

  • livelli di stock esatti: spesso utilizzati in negozi B2B chiusi per fornire ai clienti informazioni accurate. Attraverso un breve display di testo viene visualizzata la disponibilità degli articoli. Se il livello minimo di magazzino non è raggiunto e ‘può essere ordinato’ o ‘non può essere ordinato’ è usato come configurazione, verrà visualizzato ‘solo X pezzi in magazzino’. Mostra anche quando un articolo dovrebbe essere nuovamente disponibile (se ordinabile).

Nella visualizzazione dettagliata dell’articolo e con rappresentazione dell’articolo:

disponibile senza restrizioni può essere ordinato di nuovo non può essere ordinato di nuovo
Magazzino > Livello minimo di magazzino … Articoli in magazzino … Articoli in magazzino … Articoli in magazzino
Scorte <= Scorte minime Solo … articoli in magazzino … Articoli in magazzino Solo 1 articolo in magazzino – Articolo unico
Magazzino <= 0 L’articolo non è disponibile (disponibile in ….) L’articolo non è disponibile (disponibile in ….) (l’articolo non è mostrato nel negozio)

Le seguenti visualizzazioni non fanno distinzioni:

  • Articoli a due livelli, a colonna singola: … pezzi
  • Articoli a due livelli, a più colonne: Magazzino: … pezzi
  • Carrello e panoramica degli ordini: Magazzino: … pezzi

Sistema a semaforo (rosso, giallo, verde): questa è la forma di visualizzazione più comune. Si vorrebbe informare approssimativamente sulla disponibilità, ma non rivelare immediatamente i livelli delle scorte. Il giallo viene utilizzato se un articolo scende al di sotto della quantità minima di scorte e può essere ‘ordinato’ o ‘non può essere ordinato’. Nell’esempio seguente, è possibile visualizzare un sistema a semaforo per un articolo:

Overbooking di articoli non ordinabili

Qui è possibile gestire l’overbooking del negozio: se si imposta su e si disattiva la protezione, l’articolo potrebbe essere overbooked (sovraprenotato). Questo è esplicitamente voluto da alcuni gestori di negozi. Per impostazione predefinita, tuttavia, PepperShop impedisce l’overbooking di articoli che non possono essere ordinati tramite l’attivazione della configurazione: no.

La protezione dall’overbooking si basa su un sistema di riserva: se l’overbooking viene evitato, il PepperShop decrementa lo stock virtuale dell’articolo ogni volta che un cliente inserisce un articolo nel suo carrello. In questo modo, l’overbooking non può più verificarsi, in quanto gli articoli così riservati non sono più disponibili per l’acquisto. Se il cliente non completa l’acquisto in un momento successivo, tuttavia, la quantità di scorte riservata verrà nuovamente rilasciata per l’acquisto dopo la fine della sessione. La durata della sessione è di solito di un’ora. Soprattutto con articoli unici può accadere che gli articoli non compaiono nel negozio per poi essere visualizzati di nuovo.

Il proprietario del negozio decide autonomamente se assumersi un rischio di overbooking o prevenirlo e accettare che un cliente disposto ad acquistare potrebbe non essere in grado di acquistare l’articolo perché attualmente riservato.

Inventario – Mostrare tutti gli articoli

Guarda scorte di magazzino: nella gestione del magazzino si trovano alcuni link testuali che visualizzano la situazione attuale del magazzino nel negozio.

Figura 2: Estratto dalla visualizzazione dell’inventario - qui tutte le scorte sono ancora inutilizzate e quindi = 0

Per un inventario, i prezzi di acquisto sono spesso visualizzati e sommati, in modo che il valore del magazzino al momento della visualizzazione possa essere facilmente determinato per la contabilità. Questo è possibile anche nel PepperShop (vedi allegato).

Analizzare i file di log

Il file di log della gestione del magazzino si chiama lager.log e si trova nella directory {shopdir}/shop/Admin/log/. Per non dover visualizzare il file via FTP / Shell, la versione PepperShop Professional ha creato un modulo di visualizzazione dei log viewer. Questo visualizzatore consente di visualizzare, scaricare ed eliminare vari file di log. Gli utenti di PepperShop Basic devono scaricare il file via FTP e poi rivederlo tramite l’editor.

Installazione Log Viewer

Per prima cosa clicchi nella gestione del negozio in basso a sinistra sui moduli. Qui può vedere la voce Gestione dei moduli - clicchi su di essa.

Figura 3: Menu dei moduli esterni di PepperShop

Ora installiamo il modulo Log Viewer, che è incluso in ogni PepperShop Professional e Enterprise e deve solo essere attivato:

Figura 4: Finestra di sinistra dell’amministrazione del modulo con i moduli da installare

Clicchiamo su Log Viewer nella finestra a sinistra e poi su Installare qui sotto. Infine confermiamo l’avvenuta installazione. Il Log Viewer dovrebbe ora essere elencato nella finestra di destra dei moduli installati. Lasciamo l’amministrazione del modulo.

Figura 5: In questo caso è disponibile un lager.log, possiamo ad esempio visualizzarlo o scaricarlo e cancellarlo

Tornando al menu dei moduli esterni di PepperShop vediamo un nuovo pulsante con il nome Log Viewer. Clicchiamo su di esso e arriviamo al Log Viewer. Di solito qui non ci sono log. Se ce ne sono, sono elencati qui. Esempio:

Infine, una vista di esempio di un messaggio riportato tramite log (superamento della quantità minima di scorte di un articolo).

Figura 6: Esempio di visualizzazione di un messaggio di mancato raggiungimento di un valore soglia minimo

Applicazione della gestione del magazzino

Condizione: la gestione del magazzino può essere utilizzata solo se attivata.

Impostazioni di magazzino di un articolo

Un articolo può avere le seguenti impostazioni di magazzino:

  • Quantità massima d’ordine: definisce il numero massimo di articoli che un cliente può inserire nel carrello per ordine (indipendentemente dalle scorte → solo per gli articoli contrassegnati come ‘non ordinabile nuovamente’).
  • Quantità minima d’ordine: qui è possibile specificare quanti articoli alla volta possono essere ordinati.
  • Quantità minima di magazzino: numero minimo di articoli in stock prima dell’invio di una notifica.
  • Scorte di magazzino: numero di articoli in magazzino.
  • Disponibile in: testo liberamente selezionabile, ad es. ‘3 giorni’, ….
  • Condizione di stoccaggio: che cosa dovrebbe accadere all’articolo quando raggiunge il livello di scorte 0?

Tipi di condizione di stoccaggio:

  • disponibilità illimitata: l’articolo è disponibile indipendentemente dal livello di scorte e da un determinato periodo di consegna.
  • Ordinabile: i clienti possono ordinare più articoli di quelli disponibili in magazzino.
  • Non ordinabile: i clienti possono ordinare solo gli articoli disponibili in magazzino. Quando il livello di scorte raggiunge 0, l’articolo viene nascosto e non può più essere ordinato.

Ci sono tre modi per influenzare le impostazioni di magazzino di un articolo. Questo significa modificare i dati rilevanti del magazzino per i singoli articoli:

  1. per articolo tramite la maschera di modifica articoli: Articolo → Modifica articolo esistente - in basso: Figura 7: Impostazioni di magazzino di un articolo
  2. tramite lo strumento di importazione/esportazione del PepperShop:
    • se si va alla sezione Importazione/Esportazione nel menu di amministrazione, è possibile importare ed esportare articoli esistenti in formato CSV.
    • Esportazione: fare clic su Esporta articolo e selezionare i campi.
    • Importazione: inserire il nome del file e cliccare su Carica
    • Una sezione di un file esportato ha questo aspetto: Figura 8: Ausschnitt aus einer CSV-Datei (Excel kompatibel)
    • Il formato delle quattro impostazioni di magazzino è il seguente:
      • Quantità massima d’ordine: [intero] 0 = disattivato
      • Quantità minima d’ordine: [intero] 0 = disattivato
      • Quantità minima in magazzino: [intero].
      • Magazzino: [valore intero o con virgola]
      • Disponibile in: [stringa di caratteri - max. 255 caratteri]
      • Comportamento in magazzino: [sempre_ordinabile |non_ordinabile | ordinabile]
      • Attenzione: si prega di notare che un punto deve essere usato come punto decimale!
    • Le versioni di PepperShop Enterprise importano i dati di magazzino tramite importazioni set_articoli_incrementali. I dettagli sulla struttura possono essere trovati qui: PepperShop Enterprise API
  3. Mutazioni di massa degli articoli
    • Se non si lavora con le importazioni di dati, le mutazioni di massa degli articoli sono il modo più semplice per mutare tutti i dati rilevanti per le scorte degli articoli in modo rapido e chiaro. Sono disponibili tutte le impostazioni possibili. Figura 9: Panoramica delle mutazioni di massa dell’articolo
    • Le mutazioni di massa degli articoli si trovano sotto il punto di navigazione articoli nell’amministrazione del negozio. Figura 10: Mutazioni di massa dell’articolo
  4. Gestione del magazzino Figura 11: Maschera per entrate in magazzino Le entrate in magazzino possono essere rilevate qui. Queste possono essere fornite con una nota. Se il modulo di contabilizzazione è disponibile, è possibile selezionare anche un conto di addebito.

Nota “Scorte negative”

Se le scorte di un articolo si trovano nell’intervallo negativo dopo un ordine e la notifica è attivata, verrà notificato.

Attenzione: se si utilizza la funzione Articolo principale/secondario1 nel proprio negozio, è necessario evitare il più possibile livelli di stock negativi negli articoli principali, in quanto ciò potrebbe portare a un’errata visualizzazione della disponibilità in magazzino nell’elenco articoli (il sistema calcola con la somma dei livelli di scorte degli articoli secondari).

Entrata / Uscita merci

Tramite ‘Amministrazione negozio’ → ‘Gestione magazzino’ → ‘Registra entrata merci’ il negozio fornisce una semplice maschera con la quale è possibile registrare rapidamente la ricezione delle merci. Inserisca il numero dell’articolo e il numero da aggiungere e il negozio aggiunge l’articolo alle scorte corrispondenti. In questo modo è anche possibile inserire valori numerici negativi, che corrispondono all’uscita merci.

Acquisizione manuale

Figura 12: Inserimento manuale delle entrate e delle uscite merci

Acquisizione con scanner di codici a barre

Nel PepperShop è possibile inserire le merci in entrata e in uscita manualmente o con uno scanner di codici a barre. A tale scopo, uno scanner di codici a barre disponibile in commercio viene utilizzato in modalità Keyboard Wedge.

Figura 13: Registrazione delle merci in entrata e in uscita tramite lo scanner di codici a barre

Con un po’ di conoscenza di PHP è possibile adattare la maschera dello scanner di codici a barre alle proprie esigenze. Ci sono ampie possibilità di configurazione:

Configurazione della maschera dello scanner di codici a barre: File: {shop_directory/shop/Admin/shop_lager.php nell’area darstellen == 3.

Il carattere di chiusura predefinito dello scanner di codici a barre con emulazione di tastiera è un tasto di inserimento (codice tasto = 13). Oltre al codice articolo, il campo codice articolo del modulo del produttore può essere utilizzato anche come campo scansionabile, ad esempio per memorizzare EAN (GTID) o altri codici a barre.

Configurazione attuale:

scan_numero_righe : 1
scan_feldgr_artikel_nr : 15
scan_art_ident_db_feld : no. articolo
scan_art_feld_label : no. articolo
scan_default_quantità : 1
scan_err_field_fill : false
scan_char_to_send_form : 13
show_char_debugging : false
scan_next_field_quantità : false
scan_show_indietro_btn : true
scan_show_infotext : true
scan_show_config_info : true

Appendice

Mostrare prezzi EP in magazzino

Per fare ciò, i prezzi EP devono essere consegnati in un campo aggiuntivo dell’articolo che non è visibile per il cliente e questo campo deve essere definito come il campo del prezzo EP per la visualizzazione dell’inventario. Questo richiede accesso FTP e conoscenza di PHP:

File: {shop_directory}/shop/Admin/shop_lager.php Area darstellen == 2:

<?php
// Nomi dei campi del database per l'inventario: prezzo EP (es. campo_supplementare_1)
// Se si utilizza questo campo, è necessario, ad esempio,
// utilizzare le mutazioni di massa dell'articolo nel campo aggiuntivo dell'articolo corrispondente,
// che può essere trovato qui
// come $ep_presi_presi_fieldname e inserire il prezzo EP dell'articolo

$ep_preis_feldname = '';
$ep_preis_label = 'EP-Preis';
$datatables_aktiv = false; // Dettagli, vedere http://datatables.net/

Le istruzioni dettagliate con le posizioni da regolare si trovano nel forum di PepperShop: Mostrare prezzi EP nel magazzino PepperShop


  1. Istruzioni e spiegazioni per articoli principali e secondari (varianti come articoli): Link ↩︎

🌶️
🔥
🌶️