buoni

Tempo di lettura richiesto: 15 minuti


Introduzione

Con questo modulo è possibile creare e utilizzare buoni nel PepperShop. I buoni sono organizzati in campagne. Qui può definire quanti buoni creare, la loro data di scadenza e l’importo (fisso o percentuale).

L’amministrazione del modulo Buoni è completamente integrata nell’amministrazione di PepperShop e può essere utilizzata da qualsiasi luogo tramite un’interfaccia web.

I buoni possono essere utilizzati per un ordine oppure collegati a un articolo. Se è presente un collegamento all’articolo, il buono è accettato solo se questo articolo si trova nel carrello dell’ordine. Questa possibilità è utile, ad esempio, per introdurre un nuovo prodotto.

I buoni creati possono essere esportati tramite CSV (Character Separated Values), in modo da essere modificati in Excel, ad esempio, o utilizzati per la stampa di documenti personalizzati.

Con questo modulo è anche possibile creare un buono come articolo nel negozio, dove il cliente che ordina può sceglierne liberamente il valore.

Riscattare i buoni

Dopo la creazione della prima campagna buoni, il cliente vedrà un campo di inserimento del codice del buono nella cassa.

Figura 1: Campo codice del buono nella cassa (qui incorniciato in verde)

Nella panoramica dell’ordine si può vedere che il buono viene riscattato. Se il codice del buono non è valido, apparirà un messaggio evidenziato con il colore di errore che indica che il codice del buono non è valido.

Figura 2: Panoramica dell’ordine con codice del buono valido (qui incorniciato in verde)

Nell’e-mail di conferma dell’ordine, che il cliente e il gestore del negozio ricevono immediatamente dopo il ricevimento dell’ordine, sono disponibili anche i dati del buono.

Figura 3: Dati del buono nell’e-maill (incorniciato)

Utilizzo

Se il modulo buoni è installato, sarà visibile nel menu principale dell’amministrazione del negozio il punto Marketing > Buoni. Cliccandolo si arriva alla pagina di amministrazione dei buoni.

Creare buoni / campagne

I buoni sono organizzati in campagne. Per creare nuovi buoni, occorre creare una nuova campagna. Una nuova campagna può essere creata cliccando su ‘Crea nuova campagna’ nel menu principale dei buoni. Qui può inserire i dati chiave della nuova campagna:

nome della campagna, numero di buoni da generare, l’importo per buono (sia come importo fisso nella valuta base del negozio o in percentuale), la data di scadenza del buono e se il buono deve essere collegato o meno a un articolo del negozio.

È inoltre possibile specificare il numero di volte in cui i buoni generati possono essere utilizzati. In questo modo è possibile realizzare promozioni come ad es. “I primi 500 clienti riceveranno…".

Nel campo Tipo è possibile gestire l’interpretazione del buono:

  • Promozione: l’IVA è calcolata sulla base del prezzo ridotto.
  • Nota di credito: l’IVA è calcolata sulla base del prezzo originale.

La creazione dei buoni può richiedere un po’ più tempo con un numero superiore a 1000 buoni…

Figura 4: Dati del buono nell’e-maill (incorniciato)

Codice del buono riscattabile più volte

I buoni possono essere riscattati solo una volta dopo la creazione. Il numero di volte in cui è possibile riscattare il buono può essere aumentato per ogni buono nel campo numero di riscatto possibile (modifica buono dopo la creazione). Il valore viene automaticamente ridotto ad ogni buono riscattato.

Nella stessa maschera di configurazione, è anche possibile inserire un commento, ad esempio per inserire una persona o simili.

Importo minimo di acquisto

Per ogni buono è possibile inserire un importo minimo di acquisto nel campo “Riscattabile a partire da un valore di” nella valuta di base. Il buono può essere riscattato solo quando il totale degli articoli nel carrello raggiunge o supera l’importo minimo di acquisto. Se non è richiesto alcun importo minimo di acquisto, è sufficiente inserire 0.

Valute estere

Se desidera utilizzare i buoni in valuta estera, è necessario immettere qui i valori fissi nella valuta di base. A seconda del fattore di conversione, l’importo della valuta di base viene poi convertito nella valuta estera.

Il tasso di cambio attuale si trova nell’amministrazione del negozio nel menu Valute.

Collegamento di un buono all’articolo

Collegamento all’articolo: è possibile creare buoni per gli ordini. Questi sottraggono semplicemente il valore specificato dal totale dell’ordine. Tuttavia, se si inserisce il numero dell’articolo articolo di un articolo esistente nel campo “Numero articolo”, è anche possibile collegare un buono ad un articolo. Questo significa che il buono funziona solo se si acquista questo articolo - utilizzabile, ad esempio, per le azioni introduttive.

Nota: la creazione dei buoni può richiedere un po’ più tempo con un numero superiore a 1000 buoni, perché l’unicità di ogni singolo codice viene verificata dopo la sua creazione.

Dopo il processo di creazione, passerà al menu principale del buono, dove sarà possibile vedere la nuova campagna creata. Il modulo Log Viewer contiene ora un file di log (gutschein_kampagnename_datum.csv). Questo file contiene tutti i codici generati di questa campagna in formato CSV (Character Separated Values), che può essere modificato automaticamente ad es. con Excel oppure OpenOffice. Il file log dovrebbe essere cliccato immediatamente dopo la creazione, scaricato e cancellato nella directory log per evitare abusi da parte di altri collaboratori con diritti di amministrazione.

Collegamento di un buono agli articoli di una categoria

Questi buoni sono validi per tutti gli articoli di questa categoria e verrà addebitato come sconto per ogni articolo. La categoria può essere selezionata tramite una finestra di dialogo, oppure il numero della categoria può essere inserito manualmente.

Collegamento di un buono a un articolo in base a un campo speciale

È possibile utilizzare un menu a tendina per selezionare un campo dell’articolo (ad esempio, campo aggiuntivo3). Basta scrivere il valore da controllare nel campo vuoto accanto ad esso. Ogni articolo che nel campo selezionato contiene il valore inserito, ottiene quindi lo sconto del buono.

Mostrare / eliminare campagne

È possibile mostrare ed eliminare le campagne direttamente dal menu principale del buono.

Buoni nelle campagne

Cliccando su “Mostra” nel menu principale del buono in una campagna, vedrà tutti (!) i buoni di quella campagna visualizzati in un elenco. Non vi è alcuna funzionalità di scorrimento. Qui può anche vedere lo stato di ogni buono (codice), ad esempio se è già stato riscattato.

I buoni possono anche essere visualizzati o modificati in un secondo momento. Ad esempio, è possibile riassegnare il codice di un buono a un’altra o a una nuova campagna cambiando il nome della campagna di conseguenza quando si modifica un buono.

Esportazione dei dati del buono

Come descritto nel capitolo “Creare buoni / campagne”, i codici dei buoni possono essere scaricati in formato CSV dopo la loro creazione. Quindi è anche possibile utilizzare questo file in Excel OpenOffice o altri programmi per prepararlo, ad esempio, per la stampa.

Buono articolo

Oltre ai codici del buono, che vengono distribuiti in pubblicità o tramite mezzi di comunicazione, i buoni possono essere messi in vendita nel negozio anche come classici buoni regalo.

Creare un buono articolo con prezzi predefiniti

Se desidera offrire buoni per articoli a prezzi fissi, basta creare semplicemente gli articoli corrispondenti, ad es. buono CHF 50.– o buono EUR 100.–. Si tratta di un articolo normale. Se si inviano i buoni con supporti fisici prestampati, potrebbe essere necessario aggiungere informazioni sulle scorte.

Creare un buono articolo con prezzi variabili

È possibile creare buoni articoli dove i clienti possono determinare da soli il prezzo. Per prima cosa occorre creare un articolo acquistabile nel negozio.

Occorre per prima cosa creare un articolo acquistabile nel negozio. L’articolo deve essere creato con prezzo = 0.00. Creando l’articolo è possibile selezionare quale tipo di buono creare. Selezioni un’immagine adatta e inserisca l’articolo nella categoria di sua scelta.

Figura 5: Gestione del modulo

Per questo è necessario utilizzare una funzionalità aggiuntiva del modulo buoni. L’amministrazione di questa funzione avviene sotto forma di un modulo buono articolo nell’amministrazione del negozio (incluso anche nella fornitura del modulo buoni). Per l’attivazione, procedere come segue:

Amministrazione negozio → Moduli → Gestione moduli.

Qui è possibile installare il modulo buono articolo

Completata l’installazione, è possibile confermare e cliccare sul pulsante “Torna alla gestione del modulo” per tornare alla panoramica. Qui è ora possibile vedere il modulo buoni articoli installato (vedi immagine a destra). Clicchi sul pulsante “Buono articolo” per passare all’amministrazione dei buoni articoli con prezzo variabile.

Dalla versione 8 non ci sarà più alcuna maschera di amministrazione. Questa è la panoramica dei buoni articoli: Figura 6: Maschera di amministrazione di un buono articolo con prezzo variabile

Opzioni di configurazione

  • Attivazione: l’installazione vale anche come attivazione. Può inserire un buono articolo direttamente dopo l’installazione nell’elaborazione dell’articolo. Ogni articolo è impostato su “non attivo” di default.
  • Tipo di buono: qui puoi scegliere tra buoni valore o buoni di servizio.
  • Print@Home: se anche il modulo Print@Home fa parte dell’hosting, può inviare i suoi buoni direttamente come buoni Print@Home.
  • Valore minimo del buono: desidera impostare un valore minimo per il buono? Nota: questo valore deve essere preso in considerazione nella visualizzazione a tendina del numero di selezioni nella definizione dell’articolo. Il valore = 0,00 significa che non deve essere impostato alcun limite minimo. Questo limite viene utilizzato 1:1 per la valuta attiva.
  • Valore massimo del buono: desidera impostare un valore massimo per il buono? Si prega di notare che questo valore non deve essere inferiore al valore minimo. Nota: questo valore deve essere preso in considerazione nella visualizzazione a tendina del numero di selezioni nella definizione dell’articolo. Il valore = 0,00 significa che non deve essere impostato alcun limite massimo. Questo limite viene utilizzato 1:1 per la valuta attiva.

Come funziona

Un buono articolo è riconosciuto come tale se ha il numero di articolo assegnato, che è stato definito nell’amministrazione del modulo “Modulo buono articolo” nel campo “Numero buono articolo”. A questo articolo deve essere assegnato il prezzo = 0,00. L’articolo può avere una scorta in magazzino, ma non è possibile definire una quantità minima o massima di ordine. Questo articolo non ha un numero di campi di inserimento. Sarà utilizzato direttamente come assegnazione dell’importo del buono. Come cliente, è possibile definire il prezzo del buono e poi aggiungere un solo buono alla volta al carrello. Il numero può ancora essere cambiato lì.

Gestione magazzino: se l’articolo è contrassegnato come “non riordinabile”, non è possibile definire un importo maggiore nella valuta corrente come prezzo del buono. Ciò è dovuto all’implementazione tecnica e all’integrazione di questo articolo speciale.

Elaborazione del buono articolo

Finora, il buono articolo viene trasmesso solo con il prezzo definito dal cliente al momento dell’ordine, in modo che un sistema ERP collegato possa creare l’articolo in seguito.

Buono articolo e IVA

Nei buoni ci sono due temi rilevanti riguardanti l’IVA:

  1. in caso di vendita del buono: IVA del buono
  2. In caso di utilizzo del buono: l’importo da cui calcolare la componente IVA

Scelta IVA per i buoni articoli

Primo punto: quale IVA deve essere selezionata per i buoni articoli? (buono articolo = o secondo il capitolo 4 / buono articolo o con un articolo creato nel negozio, che ha come conseguenza una consegna di buoni):

Il fattore decisivo per la tassazione dell’articolo è se il buono è collegato ad un servizio specifico (importo fisso, IVA predefinita), o se dal buono non è chiaro quali servizi vengono acquistati. In questo caso, il buono sarà considerato come un mezzo di pagamento (importo o percentuale di riduzione, IVA sconosciuta, in quanto l’acquisto del servizio è ancora sconosciuto al momento dell’emissione del buono e quindi = 0%).

Esempi:

  • Inserire IVA: Buoni per un servizio specifico (ad es. “buono spesa per una cena per due persone nel nostro ristorante”): Qui l’IVA è fissa. Il servizio è interamente pagato al momento del riscatto del buono
  • IVA = 0%: “Buono acquisto del valore di CHF 100.–". L’acquisto del buono è esente da IVA in quanto deve essere considerato come un (pre)pagamento. Di conseguenza, l’IVA è calcolata sull’importo totale al momento del rimborso e non sull’importo finale da pagare.

Il punto è che l’IVA non deve essere pagata due volte allo Stato. Un esempio: Vendiamo un articolo buono per CHF 100.– con IVA = 7.7%. Il cliente acquista ora un articolo nel negozio, il negozio calcola di nuovo il 7,7%. Quindi abbiamo ottenuto due volte il 7.7%, il che è sbagliato. Dal momento che non si sa in molti buoni, come vengono utilizzati nel negozio - quindi a tutti non è noto, che combinazione IVA del carrello con il concreto riscatto / shopping sarà presente, si dovrebbero creare più buoni con lo 0%, tranne se sono buoni di servizi. Come si imposta? L’IVA è definita per l’articolo (schermata di elaborazione dell’articolo, o nel campo corrispondente dell’importazione).

Importo IVA per il calcolo dell’aliquota fiscale

Secondo punto: con i buoni di servizio, che rappresentano una prestazione concreta, un articolo viene venduto in ogni caso - non si tratta quindi di un buono in senso classico. Vediamo quali variabili vengono impostati: Occorre distinguere tra due tipi:

Nel campo “Tipo” è possibile gestire l’interpretazione del buono:

  • Promozione: l’IVA è calcolata sulla base del prezzo ridotto.: Il prezzo della prestazione viene ridotto. L’IVA sarà richiesta solo attraverso il prezzo ridotto. Uso classico di un buono in promozioni / pubblicità / marketing.
  • Nota di credito: L’IVA è calcolata sulla base del prezzo originale (non del prezzo ridotto): questo si applica se il buono è inteso solo come mezzo di pagamento e l’IVA deve ancora essere pagata sull’intero prezzo, ad esempio se il buono è inteso come accredito al cliente.

Installazione

Per utilizzare il modulo buoni è necessario un PepperShop v.3.0.1 Professional o Enterprise.

Copiare e caricare i file

Il modulo buoni consiste essenzialmente di quattro file e due directory, che deve copiare nel suo PepperShop installato. Per prima cosa estrarre i file dall’archivio ZIP incluso. Sono inclusi i seguenti file, mostrati qui con le directory di destinazione:

{shopdir}/shop/gutscheine.php
{shopdir}/shop/Admin/shop_gutscheine.php
{shopdir}/shop/Admin/shop_gutscheine_class.php
{shopdir}/shop/Admin/shop_gutscheine_func.php
{shopdir}/shop/module/gutschein_artikel
{shopdir}/shop/Admin/module/gutschein_artikel

I file possono essere facilmente caricati sul server web tramite FTP o SCP. Il segnaposto {shopdir} sta per la directory del negozio sul server web, dove si trovano i file index.php e README.txt.

Dopo aver copiato i file, è possibile passare alla gestione del negozio e vedere il punto Marketing > Buoni.

Installazione del Log Viewer

Prima di utilizzare i buoni, occorre installare il modulo esterno PepperShop Log Viewer, che viene utilizzato dal modulo buoni. Per questo motivo clicchiamo nell’amministrazione del negozio sul punto Modulo e lì sul pulsante, che si intitola Gestione modulo. Clicchi nella finestra di sinistra su log_viewer e in basso sul pulsante Installa Confermiamo il processo di installazione cliccando sul pulsante Torna alla gestione del modulo.

Dopo l’installazione del Log Viewer, esso appare ora nella finestra di destra, che mostra i moduli installati. Torniamo ora al menu principale dell’amministrazione del negozio: clicchi su Torna all’amministrazione del modulo e Torna al menu principale.

Disattivazione del modulo

Nel file {shopdir}/shop/gutscheine.php si trova una costante di controllo chiamata GUTSCHEINE_AKTIVIERT, che è attivata di default (true). Qui è possibile disattivare questo modulo senza disinstallare tutti i file. Come editor del file deve essere usato un programma che può elaborare le interruzioni di linea UNIX – ad esempio Notepad++.

Osservazioni speciali / note

  • Se configurati, i buoni possono anche essere riscattati più volte (ad esempio, un codice per una grande campagna).
  • Se l’importo del buono non è completamente esaurito durante l’acquisto, può essere utilizzato con l’importo residuo in un secondo momento.
  • Buoni a prezzo fisso legati all’articolo: si prega di notare che per i buoni a prezzo fisso non sono indicati valori superiori al prezzo unitario dell’articolo nella configurazione più favorevole! I buoni legati agli articoli sono concessi per articolo. Quindi, se un cliente acquista 5 articoli, riceve il buono cinque volte accreditato su di esso. Questo comportamento può essere regolato con la costante di controllo impostandola su true. Successivamente il valore del buono viene calcolato in base al numero di articoli.
  • File: {shop_verzeichnis}/shop/gutscheine.php: GUTSCHEINE_VERTEILE_AN_ARTIKEL_GEBUNDEN_FIXBETRAEGE_AUF_ALLE_ARTIKEL

Configurazione avanzata

Ora segue la descrizione di tutte le costanti di controllo in {shopdir}/shop/gutscheine.php:

GUTSCHEINE_AKTIVIERT (default = true):: l’attivazione del sottosistema di buoni (true = attivo, false = disattivato, default = true) dovrebbe essere sempre true.

GUTSCHEINE_TEILEINLOESUNG (default = true):: dovrebbe essere consentito il riscatto parziale dei buoni?

GUTSCHEIN_ANTEIL_AUF_BRUTTOPREIS_ANWENDEN (default = true):: determinazione del miglior prezzo per gli articoli in promozione: true: sconto prezzo lordo, false sconto prezzo netto (prezzo promozionale).Vedere anche sotto la costante di controllo dal file …shop/config.inc.php: GUTSCHEINE_BEST_PRICE_FINDUNG[^1].

GUTSCHEIN_ARTIKEL_NR_BINDUNG_GILT_AUCH_FUER_SUB_ARTIKEL (default = true):: il numero del buono articolo dovrebbe applicarsi anche a tutti gli articoli secondari di un articolo principale legato a un buono?

GUTSCHEINE_KATEGORIE_NR_BINDUNG_AUF_BETROFFENE_ARTIKEL_APPLIZIEREN (default = false):: se un buono a prezzo fisso può essere riscattato solo se il cliente acquista almeno un articolo della categoria con il numero di categoria specificato, il buono deve essere utilizzato solo per articoli di questa categoria e non deve essere emesso come buono d’ordine. ATTENZIONE: NESSUN BEST_PRICE_FINDUNG PIÙ PER GLI ARTICOLI INTERESSATI ![^1]

GUTSCHEINE_ARTIKEL_SPEZIALFELD_BINDUNG_AUF_BETROFFENE_ARTIKEL_APPLIZIEREN (default = false):: se un buono a prezzo fisso può essere riscattato solo se il cliente acquista almeno un articolo con il campo X = valore Y, il buono deve essere utilizzato solo per questi articoli e non deve essere dato come buono d’ordine. ATTENZIONE: NESSUN BEST_PRICE_FINDUNG PIÙ PER GLI ARTICOLI INTERESSATI ![^1]

GUTSCHEINE_VERTEILE_AN_ARTIKEL_GEBUNDEN_FIXBETRAEGE_AUF_ALLE_ARTIKEL (default = true):: si prega di notare che con specifiche di prezzo fisso non possono essere specificati valori superiori al prezzo unitario dell’articolo nella configurazione più favorevole! I buoni legati agli articoli sono concessi per articolo. Quindi, se compro 5 articoli, il buono mi verrà accreditato cinque volte. È possibile regolare questo comportamento con questa costante impostandola su true.

GUTSCHEINE_ARTIKELTOTAL_AUS_BESTELLUNG_BERECHNEN (default = false):: problema: i buoni, che sono assegnati con un valore inferiore sul totale di un articolo, devono decidere se il buono può essere applicato. Il totale dell’articolo memorizzato nell’articolo_ordine viene utilizzato a scopo di confronto - il buono viene concesso (se applicabile) e il totale dell’articolo viene ridotto di conseguenza. Al prossimo giro lo stesso verrà calcolato nuovamente (ma ora con il totale dell’articolo ridotto). A seconda della costellazione, può darsi che il numero totale degli articoli sia ormai troppo piccolo e che il buono non venga più concesso. L’importo totale dell’articolo viene salvato di nuovo (ora senza detrazione del buono). Il buono viene concesso di nuovo durante la successiva emissione della fattura (flip-flop). Per evitare questo, è possibile impostare GUTSCHEINE_ARTIKELTOTAL_AUS_BESTELLUNG_BERECHNEN = true. Tuttavia, questa è una soluzione temporanea in quanto non si armonizza con altri sconti. Il totale dell’articolo qui calcolato non tiene conto di (altri) sconti articolo e nemmeno dello sconto totale articolo da rabatt_func.php. Quindi il valore di confronto non è sempre corretto!

Segue la descrizione delle costanti di controllo in {shopdir}/shop/config.inc.php:

GUTSCHEINE_BEST_PRICE_FINDUNG (default = false):: se attivata, gli sconti sui buoni sono distribuiti proporzionalmente agli articoli del carrello. Gli articoli in offerta sono scontati a partire dal prezzo lordo. logica complessa! Veda per i dettagli anche la spiegazione nel file {shop_verzeichnis}/shop/gutscheine.php, usato principalmente in combinazione con la costante di controllo lì denominata GUTSCHEIN_ANTEIL_AUF_BRUTTOPREIS_ANWENDEN.

Assistenza online

Nel menu principale dei buoni, cliccando sul pulsante Aiuto, è possibile accedere ai testi della guida in linea per il modulo Buoni (guida in HTML, istruzioni del modulo in PDF, buoni come articoli).

[^1]: Determinazione del miglior prezzo è un modulo che permette di stabilire i prezzi legati alle catene di offerte. Le costanti di controllo GUTSCHEINE_BEST_PRICE_FINDUNG e GUTSCHEIN_ANTEIL_AUF_BRUTTOPREIS_ANWENDEN possono essere utilizzate anche senza questo modulo.

🌶️
🔥
🌶️