Trusted Shops

Tempo di lettura richiesto: 18 minuti


Requisiti

Il sistema E-Commerce PepperShop è pre-certificato da Trusted Shops. In qualità di operatore PepperShop, può beneficiare dei vantaggi di un sistema pre-certificato, compresi i vantaggi di prezzo.

Per poter utilizzare Trusted Shops insieme al suo PepperShop, il suo negozio deve essere almeno della versione 5 Build 64 o più recente. I Trusted Shops possono essere utilizzati con PepperShop Basic, Professional e Enterprise. Le versioni più vecchie del negozio non possono più soddisfare tutti i requisiti legali e non hanno bisogno di moduli aggiuntivi per l’implementazione.

Di cosa si tratta in questo documento?

Queste istruzioni descrivono la procedura per configurare il suo negozio nel modo più legale possibile. Il contenuto dei documenti rilevanti, che dovrà fornire in qualità di gestore del negozio (CGC, informativa sulla privacy, istruzioni sui resi, impressum, ….) non è trattato in dettaglio in queste istruzioni. Viene solo descritto dove collocare questi documenti. Il contenuto di questi documenti1 sarà controllato durante la certificazione Trusted Shops da parte di Trusted Shops.

GDPR: dal 25 maggio 2018, il regolamento generale dell’UE sulla protezione dei dati si applica a tutti i negozi online che vendono prodotti ai cittadini dell’UE. In queste istruzioni si presume che la GDPR si applichi al negozio da adattare. Le aziende svizzere non sono tenute a rispettare in ogni caso le disposizioni dell’UE, prima di pubblicare il negozio online occorre chiarire se la GDPR sia necessaria per il negozio.

Dopo la registrazione/conferma di ricezione

Dopo la registrazione presso i Trusted Shops, dovrebbe ricevere una conferma di ricezione via e-mail. Le darà un ID Trusted Shops e un link per generare il cosiddetto Trustbadge. Questo Trustbadge è un logo Trusted Shops che si adatta automaticamente all’attuale stato di certificazione del negozio. Si consiglia di visualizzarlo già ora nel negozio.

Figura 1: Trusted Shops Trustbadge

Per configurare il Trustbadge, clicchi sul link ‘Genera Trustbadge’ sul lato destro dell’e-mail di conferma di Trusted Shops. Nella pagina di apertura, copiare con CTRL2 + C il codice sorgente JavaScript visualizzato nel campo ‘Embed code’.

Ora aprire l’amministrazione PepperShop e cliccare su ‘Modifica contenuto’ a ‘Proprio contenuto’ a sinistra. Nell’elenco a tendina con la didascalia ‘Seleziona’ clicchi su un emotion box non utilizzato (1-4). Ora clicchi nell’editor sul simbolo per il trattamento del codice sorgente di questo emotion box (Pulsante completamente a destra con l’etichetta: < >). Si apre una piccola finestra con il codice sorgente. Clicchi con il mouse in questa finestra. CTRL + A seleziona l’intero testo. Cancelli il testo esistente cliccando sul pulsante Elimina e incolli il testo precedentemente copiato nella pagina Trusted Shops qui: CTRL + V. Confermi la modifica cliccando sul pulsante ‘OK’ nell’angolo in basso a destra e salvi la regolazione cliccando sul pulsante ‘Salva modifiche’.

Ora dobbiamo solo attivare la visualizzazione dell’emotion box personalizzato: nell’amministrazione del negozio clicchi su ‘Impotazioni layout’‘Gestione layout’ nel menu a sinistra. Qui selezioni la scheda ‘Elementi’. A seconda dell’emotion box utilizzato (1-4), imposti il pulsante di opzione su ‘Colonna sinistra’ nel punto corrispondente e salvi questa impostazione.

Informazione: se sta usando un negozio senza colonna sinistra/destra, puoi aggiungere il Trustbadge al piè di pagina (‘Contenuto proprio’‘Modifica contenuto’).

Istruzioni di configurazione Trusted Shops

  1. Configurazione di base: aprire il manuale di PepperShop Primi Passi. In particolare, la configurazione specificata a pagina 6 deve essere implementata qui.
  2. Soluzione di pulsante: cambiare ora nella gestione negozio al menu ‘Impostazioni negozio’ > ‘Impostazioni generali’ nella scheda ‘Configurazione negozio’ e al punto ‘Visualizzazione panoramica ordini’ all’estrema destra selezionare ‘Mostrare pulsante Acquista in alto’. Confermare facendo clic sul pulsante Salva. Verificare che sia ‘Visualizzazione panoramica dell’ordine’ = ‘Alla pagina di completamento dell’ordine’.
  3. Nuovo diritto di recesso UE: dal giugno 2014 è essenziale che tutti i modelli di moduli di recesso richiesti siano visibilmente collegati nelle istruzioni di recesso (capitolo seguente). Ulteriori informazioni e modelli sono disponibili qui (PDF) (tedesco) (revoca dei contenuti elettronici e degli articoli di servizio)3.
  4. Documenti: ci sono alcuni documenti che devono essere disponibili nel negozio per legge:

    • Termini e condizioni generali / Informazioni per il cliente: condizioni generali e informazioni per il cliente
    • Impressum: identificazione del fornitore
    • Conferma d’ordine: identificazione del fornitore con l’iscrizione nel registro di commercio
    • Informativa sulla privacy: descrizione dell’utilizzo dei dati del cliente
    • Diritto di revoca: descrizione delle possibilità di revoca per il cliente.
    • Spedizione e pagamento: elenco di tutti i paesi forniti, tutti i metodi di spedizione e di pagamento. Questi documenti sono modificati e collegati come segue:

      1. CGC / informazioni per i clienti / diritto di recesso:

      • Se il negozio è in una sola lingua, è possibile accedere alle CGC al seguente indirizzo: Amministrazione negozio → Impostazioni negozio → Impostazioni generali → Informazioni clienti / Revoca / CGC.
      • Se il negozio è gestito in più lingue, i termini e le condizioni saranno indicati per ogni lingua: ‘Amministrazione negozio’ → ‘Impostazioni negozio → ‘Lingue’ → ‘CGC’, ‘Informazioni cliente’, ‘Conclusione ordine’ und ‘Modifica e-mail → ‘Seleziona lingua’ e clicca sul pulsante modifica
      • Ci sono due campi di immissione qui: CGC LOCALIZZATI per Le CGC e INFORMAZIONI LOCALIZZATE PER I CLIENTI per diritto di revoca insieme alle informazioni sul cliente.
      • Si prega di notare che i negozi con una filiale nell’UE devono includere nelle loro CGC uno dei testi campione per la risoluzione delle controversie specificati nell’Appendice 1.

      1. L’impressum sarà trattato come segue: ‘Amministrazione del negozio’‘Contenuto proprio’‘Modifica contenuto’ Selezionare Impressum nel menu a tendina. Inserire tutti i dati nel campo contenuto + negozi con una filiale nell’UE: selezionare uno dei testi campione corrispondenti dall’appendice 1 per la risoluzione delle controversie. È importante che il link alla piattaforma europea di risoluzione delle controversie online http://ec.europa.eu/con sia cliccabile, ossia collegato.
      2. Oltre all’indirizzo, le informazioni su almeno un rappresentante autorizzato e l’iscrizione nel registro di commercio devono essere visibili sulla conferma d’ordine. Qui è possibile registrare tutti i dati che non vengono registrati nelle impostazioni generali del negozio in qualità di gestore del negozio: Amministrazione negozio’‘Impostazioni negozio’‘Lingue’’ → ‘CGC’, ‘Informazioni cliente’, ‘Modifica completamento ordine e e-mail’‘Seleziona lingua’‘Testo di chiusura dell’e-mail. Tale adeguamento deve essere effettuato in tutte le lingue.
      3. Opzionale (solo Professional, Enterprise): se si desidera visualizzare il diritto di revoca su una pagina separata (non combinata con le informazioni del cliente), è possibile crearla come segue: ‘Amministrazione negozio’‘Contenuto proprio’‘Modifica navigazione’‘Crea nuova voce’. Cliccare sul pulsante → Tipo = ‘Pagina con contenuto’‘→ ‘Crea nuova pagina’’ → Nome della nuova pagina = Diritto di revoca → cliccare su ‘Crea’ (il popup verrà chiuso) → Link informativo: cliccare il pulsante posizionare sotto l’elemento.
        Il diritto di revoca viene elaborato in modo analogo all’impressum: Amministrazione Negozio → Modifica contenuti → Selezionare diritto di revoca nel menu a tendina. Inserire e salvare tutti i dati nel campo contenuto.
      4. L’informativa sulla privacy è indicata su una pagina propria che si trova sotto i contenuti propri → modifica contenuti. È possibile modificarli con l’aiuto del pulsante corrispondente.
      5. Diritto di revoca:

      • Informazioni: (solo Professional, Enterprise): se il diritto di revoca è descritto in un testo insieme alle informazioni sul cliente, deve essere collegata come segue per i clienti: {‘Amministrazione negozioContenuto proprio’‘Modifica navigazione’‘Crea nuova voce’. Cliccare sul pulsante → Tipo = ‘Seleziona collegamento interno’ → Inserire il seguente URL evidenziato nel campo URL: {pps_webroot}shop/USER_ADMIN_HILFE.php?Hilfe_ID=informazioni cliente‘Inserisci il diritto di revoca alla ricezione’ → Link informativo: cliccare su ‘posto al di sotto di questo elemento’.
      • Se un cliente dichiara esplicitamente di rinunciare al diritto di revoca, ciò deve essere confermato dal gestore del negozio. Questo sarà comunicato automaticamente nella mail di conferma d’ordine nel PepperShop.

      1. Facoltativamente è possibile spostare tutti questi link nel piè di pagina. Per i dettagli, vedere in basso in questo capitolo.
      2. La pagina “Spedizioni e pagamenti” deve elencare tutti i paesi forniti dal negozio e in aggiunta tutti i metodi di spedizione selezionabili e tutti i metodi di pagamento messi a disposizione dal negozio.

  5. Informazioni sulla disponibilità degli articoli (tempi di consegna): per ogni metodo di spedizione devono essere fornite informazioni sui tempi di consegna nella descrizione del metodo di spedizione.
    Qui s può lavorare con i “giorni lavorativi”. Per poter definire con precisione i tempi di consegna, è necessaria la gestione del magazzino. Se la gestione del magazzino non è già utilizzata nel suo negozio, può attivarla nell’‘Amministrazione del negozio’‘Gestione magazzino’ → attivare. Per comunicare ai clienti i tempi di consegna, è necessario decidere a ‘Il cliente vede le scorte per l’uscita dei livelli esatti delle scorte o la luce di magazzino (rosso, arancione, verde) e confermare con un clic sul pulsante ‘Salva’.
    Ora è possibile specificare per ogni articolo un livello di stock e una quantità minima di stock insieme all’indicazione ‘tempo di consegna in’ ad esempio ‘2 settimane’ o ‘10 giorni’. (‘Amministrazione negozio’‘Articoli’‘Modifica articoli’‘Gestione magazzino’. O per molti articoli insieme: ‘amministrazione del negozio’‘Articoli’‘Mutazioni di massa’‘Gestione magazzino’‘Seleziona categoria’).
    Attenzione: solo negli articoli con comportamento di magazzino ‘riordinabile’ verranno visualizzate le informazioni sulla disponibilità e solo se non sono più in magazzino! È inoltre possibile inserire un termine di consegna per ogni metodo di spesizione. È possibile farlo in ‘Impostazioni negozio’‘Paesi di consegna / Spedizione’‘Modifica gruppo di paesi’‘Modifica metodo di spedizione’. Puoi inserire un tempo “da – a” qui:

    • entrambi i campi sono vuoti: nessuna visualizzazione
    • primo campo compilato: ‘Tempi di consegna: 1 giorno lavorativo’ o ‘Tempo di consegna: 2 giorni lavorativi’
    • entrambi i campi compilati: ‘Tempi di consegna: 1 - 3 giorni lavorativi’

  6. Spese di contrassegno: vendendo pacchi in contrassegno, il suo partner logistico riscuoteva per questo servizio una tassa di pagamento, indipendentemente dalla tassa di rimborso, direttamente presso il cliente (detta anche tassa di trasmissione), che doveva quindi essere dichiarata per il rispettivo metodo di spedizione per gruppo di paesi nell’amministrazione del negozio. Questo è stato poi mostrato nel carrello: ‘Amministrazione negozio’‘Impostazioni negozio’‘Paesi di spedizione’‘Seleziona gruppo paese’ (pulsante modifica) → ‘Seleziona metodo di spedizione’ (pulsante modifica) → Spese di pagamento. Dal 01.03.2018 DHL riscuote una nuova tariffa unitaria di contrassegno. Da allora questo partner logistico non ha più dovuto pagare la tassa di trasmissione separata, che è già inclusa nella tassa di contrassegno.

  7. Nascondere l’indirizzo IP: l’indirizzo IP del cliente nell’e-mail di conferma dell’ordine all’amministratore del negozio non deve essere trasferito completamente. Per fare questo si passa a ‘Amministrazione del negozio’‘Impostazioni negozio’‘Impostazioni generali’ → e spuntare la casella ‘Nascondi l’IP nella conferma dell’ordine’ in ‘Configurazione negozio’. Occorre spuntare questa casella anche nel modulo Google Analytics o in Google Tag Manager (se utilizzato).

  8. Testo della mail pagamento in contanti: Il testo della mail di pagamento in contanti prima della consegna nel PepperShop contiene una richiesta di pagamento anticipato dell’importo. Una richiesta di pagamento di solito porta alla conclusione di un contratto, che può non essere (ancora) accettato da lei come gestore di un negozio o addirittura contraddice esplicitamente le sue CGC 4. In tal caso, si prega di modificare il testo come segue:

    1. ‘Amministrazione negozio’‘Impostazioni negozio’‘Lingue’‘Adatta tutti i testi tradotti’‘Seleziona lingua e cliccare su modifica’ → Scorrere fino al testo INFO CONTRASSEGNO e adattare il testo come segue: si prega di utilizzare il seguente metodo di pagamento per il trasferimento.
    2. Se ha spuntato ‘Dopo il completamento dell’ordine viene inviata un’e-mail separata con le informazioni sul conto?’ in ‘Amministrazione negozio’‘Impostazioni negozio’‘Impostazioni generali’‘Metodi di pagamento’‘Pagamento anticipato’ e desidera continuare ad utilizzarla, deve comunque modificare il testo nel file del modello di mail. Il modo più semplice per farlo è via FTP: {shop_directory}/shop/language/en/text_templates/prepayment_reminder.txt
  9. Configurazione del modulo newsletter: se utilizza il modulo newsletter nel suo negozio, deve essere configurato in modo che non ci sia una registrazione automatica alla newsletter durante il processo d’ordine (preselezione ‘yes’ per le newsletter alla cassa). L’attuazione sarà la seguente. ‘Amministrazione negozio’‘Marketing’‘Newsletter’ → e lì su ‘Impostazioni / Export Link’ → selezionare il valore ‘no’ alla ‘Cassa’.

  10. Evidenziazione delle informazioni obbligatorie: prima della certificazione da parte dei Trusted Shops, assicurarsi che le informazioni obbligatorie sulla pagina di panoramica dell’ordine (nel processo di ordinazione dopo il checkout) siano sufficientemente diverse dagli altri dati visualizzati su questa pagina. Questo viene fatto ad esempio tramite ‘Amministrazione negozio’‘Gestione layout nella scheda per i font’. Regolazioni specifiche sono anche effettuate in PepperShop Professional e Enterprise nel modello HTML per la visualizzazione del carrello {shop_verzeichnis}/shop/language/html_templates/warenkorb.tpl.html o configurato tramite file CSS.5

  11. Selezionare metodo di spedizione e di pagamento: regolazione della preselezione:

    • Metodi di spedizione: il metodo di spedizione più economico deve essere definito come preselezione. Lo si definisce in ‘Impostazioni negozio’‘Paesi di spedizione’‘Paese di spedizione desiderato’’. Qui il primo tipo di spedizione (in alto) nella lista è definito come preselezione.
    • Modalità di pagamento: dal 13.01.2018 è in vigore il divieto sulle modalità di pagamento, secondo il quale i gestori dei negozi non possono addebitare ai clienti per l’utilizzo di un addebito diretto di base SEPA, di un addebito diretto SEPA aziendale, di un bonifico SEPA o di una carta. Tutti i metodi di pagamento devono essere ora disponibili gratuitamente.

  12. Controllo solvibilità: se si utilizza un modulo di controllo solvibilità, è molto importante comunicare il sistema. Ricordare che il controllo solvibilità è indicato nelle sue CGC e nella sua informativa della privacy. A causa dell’entrata in vigore del GDPR (regolamento generale UE sulla protezione dei dati) il 25.05.2018, è inoltre obbligatorio indicare nella configurazione del modulo che si sta effettuando un controllo della solvibilità. Informazione: tuttavia, questo è consentito solo per il tipo di pagamento “Fattura”. Nelle ‘Impostazioni generali’‘Metodi di pagamento’ ha la possibilità di richiedere ai suoi clienti il consenso per il controllo della solvibilità. Inoltre deve essere effettuata una considerazione degli interessi ai sensi dell’art. 6 della GDPR. A tal fine, gli interessi legittimi del commerciante devono essere considerati con quelli della persona interessata.

  13. Cookies: a partire dal 25 maggio 2018 è obbligatorio visualizzare un avviso di cookie. È possibile visualizzare l’avviso di cookie in ‘Impostazioni negozio’‘Impostazioni generali’‘Configurazione negozio’. Questo apparirà non appena un cliente entra nel suo negozio.

  14. Moduli di contatto: la novità è che siamo autorizzati ad utilizzare meno campi obbligatori grazie alla GDPR. Questo significa che tutti i moduli disponibili nel suo negozio per contattarla ora hanno solo due campi obbligatori per impostazione predefinita: l’indirizzo e-mail e il testo. Questo è stato implementato in modo tale da raccogliere i dati solo se è assolutamente necessari per l’elaborazione. Non abbiamo quindi bisogno di un numero di telefono o di una data di nascita per rispondere a una richiesta (non sono ammessi campi obbligatori). Ciò vale anche per tutti gli altri moduli in cui vengono raccolti dati dei clienti, come la registrazione alla newsletter, la registrazione dei clienti o il modulo d’ordine.

  15. Google Analytics: la GDPR inasprisce anche la legge su Google Analytics. Google Analytics deve essere annotato nell’informativa sulla privacy. Anche l’IP deve essere reso anonimo. Poiché Google elabora i dati dei suo clienti per suo conto, deve stipulare un contratto di elaborazione dati con Google. È necessario attivare l’opzione ‘Nascondi indirizzo IP nell’amministrazione del modulo.

Ulteriori informazioni

  • Ha già registrato i prezzi base 6 per i suoi articoli, se necessario?
  • Si prega di osservare la dichiarazione nutrizionale valida dal 13.12.2016 per la vendita di prodotti alimentari nei negozi online (vale per i negozi che forniscono prodotti da o verso la Germania)7.
  • La raccolta dei dati dei clienti deve essere criptata. Per crittografare i dati dei suoi clienti con SSL, assicurarsi che il suo provider di hosting abbia ottenuto e installato un certificato completo per il suo dominio. Questo servizio è incluso nel pacchetto hosting di PepperShop e viene implementato gratuitamente per i nostri clienti. È quindi possibile attivare la crittografia SSL per il negozio accedendo a ‘Amministrazione negozio’‘Impostazioni negozio’‘Impostazioni generali’ → nella scheda ‘Configurazione negozio’’. Abilita SSL/TLS’. Il negozio verifica in modo indipendente se ciò è tecnicamente possibile sul suo server web.
    Informazione: le connessioni delle carte di credito vengono elaborate indipendentemente da questa crittografia, ma comunque criptate dal Payment Service Partner.
  • Se i dati del cliente sono stati inseriti insieme alle istruzioni del diritto revoca, è anche possibile copiarli nel piè di pagina standard di PepperShop (ad esempio a destra del contatto / Condizioni generali di contratto): ‘Amministrazione negozio’‘Contenuto proprio’‘Modifica contenuto’ → Seleziona piè di pagina. Clicchi sul pulsante “Codice sorgente” nell’angolo in alto a sinistra e inserisca il seguente testo (ignorare l’impaginazione):

    <a href="{link_kundeninformationen_widerrufsbelehrung}" class="footer_td"
    >{kundeninformationen_widerrufsbelehrung}</a
    >
    • Se l’informativa sulla privacy è stata creata e collegata esattamente come descritto sopra, è possibile inserire il seguente testo nel codice sorgente a piè di pagina, in modo che anche questa pagina sia collegata (ignorare l’interruzione di pagina):

      <a
      href="{pps_webroot}shop/inhalt.php?content=datenschutzerklaerung"
      class="footer_td"
      >{datenschutzerklaerung}</a
      >
  • Nota: ricordiamo che è molto importante curare il negozio anche dopo i primi lavori di configurazione. Questo non solo dal punto di vista giuridico, ma anche dal punto di vista del marketing e dell’analisi d’uso. Implementare le linee guida per l’ottimizzazione dei motori di ricerca8 o trovare un partner in quest’area e valutare il comportamento dei visitatori9. Con il PepperShop ha scelto un software con un partner forte che ha sempre una risposta alle sue domande10.

Dopo il completamento della certificazione

Il suo referente di Trusted Shops confermerà via e-mail il buon esito della certificazione. Dopo di che è già possibile integrare il sigillo Trusted Shops e la registrazione per la protezione dell’acquirente nel suo negozio (se non lo ha già fatto tramite Trustbadge Integration durante il processo di certificazione). Vedere il capitolo 3.

Protezione acquirente Classic + recensioni dei clienti

Vada all’amministrazione del negozio e clicchi sul seguente percorso: ‘Impostazioni negozio’‘Lingue’‘Modifica CGC, informazioni sul cliente, completamento dell’ordine ed e-mail’‘Seleziona lingua’ + modifica. Qui si scorre fino al campo di immissione accanto all’etichetta ‘GRAZIE MILLE CAMPO AGGIUNTIVO’. Inserire il seguente HTML code. Questo codice viene interpretato dal Trustbadge.

<h3 class="contenuto">Valutazione negozio</h3>
<p>
  <a
    href="https://www.trustedshops.de/bewertung/bewerten_TS_ID.html"
    target="_blank"
    title="Vota questo negozio"
    >Scrivi una recensione sul nostro negozio!</a
  >
</p>
<div id="trustedShopsCheckout" style="display:none;">
  <span id="tsCheckoutOrderNr">{numero di riferimento ordine}</span>
  <span id="tsCheckoutBuyerEmail">{email_cliente}</span>
  <span id="tsCheckoutBuyerId">{no_cliente_id_cliente}</span>
  <span id="tsCheckoutOrderAmount">{calcolato_totale}</span>
  <span id="tsCheckoutOrderPaymentType">{ts_payment_type_code}</span>
  <span id="tsCheckoutOrderCurrency">{valuta_calcolata}</span>
</div>

Il valore TS_ID evidenziato nel codice di cui sopra deve essere sostituito dal suo ID Trusted Shops. Questa è una stringa lunga come ad esempio il seguente valore X1234567890ABCDEFG (non usare questo!). Ci sono anche possibilità di integrazione delle valutazioni dei clienti ancora più ampie.

Informi ora il suo referente dei Trusted Shops circa l’integrazione della protezione del cliente.

Informazione: Trusted Shops Seller Ratings non sono integrate in questa versione del collegamento Trusted Shops.

Appendice 1: esempi di testi di risoluzione delle controversie

Dal 1° febbraio 2017 CGC + Impressum devono contenere il seguente testo:

a) i commercianti che non desiderano partecipare alla procedura di risoluzione delle controversie:

La Commissione europea mette a disposizione una piattaforma per la risoluzione delle controversie online (OS), disponibile all’indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/ . Non siamo obbligati a partecipare a una procedura di risoluzione delle controversie dinanzi a un collegio arbitrale dei consumatori e in generale non siamo disposti a farlo.

b) i commercianti che non sono tenuti a partecipare alla procedura di risoluzione delle controversie, ma che lo desiderano:

La Commissione europea mette a disposizione una piattaforma per la risoluzione delle controversie online (OS), disponibile all’indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/ . I consumatori hanno la possibilità di utilizzare questa piattaforma per risolvere le loro controversie. In linea di principio, siamo disposti a partecipare alle procedure di arbitrato extragiudiziale.

c) i commercianti che si sono impegnati a partecipare / devono partecipare alla procedura di risoluzione delle controversie:

La Commissione europea mette a disposizione una piattaforma per la risoluzione delle controversie online (OS), disponibile all’indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/ . I consumatori hanno la possibilità di contattare [nome, indirizzo, sito web dell’organo di conciliazione] per risolvere la loro controversia. Siamo obbligati a partecipare alle procedure di risoluzione delle controversie dinanzi a questo organo.

Ulteriori informazioni:


  1. C’è anche un generatore di testi legali Trusted Shops: https://shop.trustedshops.com/de/rechtstexte/
  2. CTRL = tasto di controllo in basso a sinistra o a destra della tastiera. In Germania, l’etichetta è STRG.
  3. Gli articoli con contenuto elettronico vengono riconosciuti automaticamente nel carrello della spesa e viene visualizzato automaticamente il testo per la rinuncia al diritto di recesso. Per gli articoli di servizio, il negozio richiede l’identificazione dell’articolo: per impostazione predefinita, il testo “articolo di servizio” deve apparire nel campo aggiuntivo dell’articolo 5 (solo Prof. / Enterprise). La conferma di recesso viene automaticamente inserita nell’e-mail di conferma d’ordine del negozio.
  4. Se si desidera concludere un contratto con un ordine di pagamento anticipato e si desidera che il sistema chieda automaticamente al cliente di effettuare un deposito, non è necessario effettuare l’adattamento del testo di cui al punto 8. Per questo motivo è opportuno informare il cliente direttamente, in un’e-mail separata, in merito alle ulteriori procedure per il deposito. Ciò avviene tramite l’amministrazione del negozio → Impostazioni negozio → Impostazioni generali → Metodi di pagamento adattati: spuntare la casella “Dovrebbe essere inviata una e-mail separata con i dati dell’account dopo il completamento dell’ordine” e confermare la nuova impostazione salvando la maschera.
  5. {shop_directory}/shop/Admin/csstemplate.txt + salva le impostazioni di gestione del layout. Si veda anche il documento PDF PepperShop possibilità di design.
  6. Il modo più semplice per modificare i prezzi di base è tramite l’amministrazione del negozio → modifica articoli esistenti.
  7. Maggiori informazioni sulle dichiarazioni nutrizionali per gli alimenti nei negozi online
  8. PepperShop SEO Blog 1 + SEO Blog 2, Argomento della Guida all’amministrazione dei negozi “ottimizzazione dei motori di ricerca / SEO”.
  9. PepperShop Modulo di analisi di ricerca
  10. PepperShop Forum e supporto commerciale di Glarotech GmbH.
🌶️
🔥
🌶️