Google Shopping

Tempo di lettura richiesto: 5 minuti


Con questo modulo esterno di PepperShop, è possibile consegnare gli articoli a Google Shopping (ex Google Products, Google Product Search o Froogle).

Installazione del modulo

Dopo aver copiato i file si può andare nell’amministrazione del negozio e passare al menu ‘Moduli’. Sul lato sinistro, tra i moduli non ancora installati, si trova elencato il modulo Google Shopping elencato.

Figura 1: Il modulo Google Shopping è elencato (i moduli visualizzati possono variare)

Ora è necessario selezionare il modulo Google Shopping e cliccare sul pulsante ‘Installa’. Se la routine di installazione funziona senza problemi, questo verrà comunicato alla pagina seguente. Il modulo è ora installato. Clicchi sul pulsante ‘Torna alla gestione del modulo’ e lì ‘Torna all’amministrazione del modulo’. Ora vediamo il pulsante per la gestione del modulo Google Shopping.

Affinché il modulo possa essere utilizzato, deve essere adattato alla configurazione specifica dell’operatore del negozio, vedere il capitolo successivo “Configurazione del modulo” qui di seguito.

Configurazione del modulo

Figura 2: Finestra di dialogo di configurazione del modulo Google Shopping

Per prima cosa vada all’amministrazione del modulo Google Shopping: Menu principale di ‘Amministrazione negozio’ > ‘Moduli’ → Google Shopping (vedi schermata sopra).

Nell’amministrazione del modulo Google Shopping ci sono le seguenti possibilità di impostazione:

Configurazione generale

  • Attivazione: il modulo deve essere attivato?
  • Utilizzare il produttore: vuoi fornire il produttore? (Obbligatorio in Germania, raccomandato in Svizzera). Chieda al suo contatto Google se questa funzione è necessaria nel suo paese). L’articolo del produttore viene visualizzato solo se è installato anche il modulo Dettagli sul produttore.
  • Impostare login: è possibile crittografare il file di esportazione in modo che terzi senza login e password non abbiano accesso (consigliato).
  • Nome utente: inserisca un nome utente a sua scelta.
  • Password: inserisca una password a sua scelta.
  • Valore standard per la condizione di un articolo: la condizione standard degli articoli. Sono nuovi (new), usati (used) o rinnovati (refurbished)? È possibile scoprire come memorizzare i singoli stati per ogni articolo sotto: Stato individuale di un articolo
  • Trasmettere categorie Google definite: vuole trasmettere a Google le categorie Google definite da lei? Per saperne di più su questo argomento, veda il capitolo: 3.3 categorie Google

Stato individuale di un articolo

Se i singoli articoli hanno uno stato diverso, è possibile sovrascriverlo sull’articolo tramite la sua caratteristica. Nella maschera di elaborazione articoli (Amministrazione negozio → Modifica articolo esistente) è possibile fare clic sul pulsante “Caratteristiche” sotto l’immagine dell’articolo e memorizzarvi le informazioni corrispondenti (vedere anche le figure 2 e 3).

Figura 3: Maschera: modifica articolo

Figura 4: Esempio di visualizzazione: Google Shopping specificare la 'Condizione' per un articolo

Categorie Google

Le categorie di Google Shopping devono essere elaborate sulla funzione della categoria nella gestione delle categorie. Le categorie di Google Shopping si possono trovare qui, tutte disponibili in un file di testo.

  • Selezionare la categoria più specifica possibile e adottarla secondo la tassonomia di Google. Assicurarsi che tutte le umlaut siano scritte correttamente.
  • Gestione delle categorie > Seleziona la categoria desiderata > Modifica proprietà > Caratteristiche > Google Shopping: Crea nuovo valore > Aggiungi categoria Google al nome della categoria > Salva e chiudi

Dopo aver inserito tutti i dati, è possibile confermarle con Salva. In seguito, gli URL dei file per le rispettive valute vengono visualizzati sopra nella stessa maschera.

Specificare l’URL nel Google Merchant Center

  1. informazioni di base

    • Nel Google Merchant Center sotto ‘Articoli’ trova una voce di menu chiamata “Feeds”. Clicchi sul pulsante blu + Feeds principali.
      Figura 5: Creazione di un nuovo feed
    • Selezionare qui il paese da utilizzare per i prodotti.
    • Quando si registra il nuovo feed, selezionare le seguenti opzioni:
      Figura 6: Configurazione feed
      • Il tuo paese target: per più paesi è necessario disporre di più flussi di dati
      • Lingua: la lingua desiderata

  2. Metodo di input

    • Selezionare l’opzione seguente: Chiamate pianificate
    • Dai un nome al feed principale
      Figura 7: Configurazione feed
  3. Registrare nuovo feed

    • Qual è il nome del file che desidera caricare?: inserisca qui google_shopping.xml.
    • È possibile specificare l’intervallo di aggiornamento per frequenza e tempo. L’orario consigliato è quando ci sono pochi visitatori sul negozio, ad esempio all’01:00 di notte. Per la frequenza si consiglia un aggiornamento giornaliero.
    • Fuso orario: selezionare il fuso orario.
    • URL file: inserire qui l’URL del file creato in Requisiti di sistema.
    • Nome utente: questo campo può essere lasciato vuoto
    • Password: questo campo può essere lasciato vuoto
      Figura 8: Configuration feed
    • Concluda il suo input con Salva. Per testare la connessione, è possibile utilizzare il pulsante ‘Carica ora’ per sincronizzare manualmente i dati.

Installazione

Requisiti di sistema

Per poter utilizzare il modulo Google Shopping sono necessari almeno un PepperShop v.3.0 Professional o Enterprise e un account Google con un account Google Merchant Center attivato (disponibile gratuitamente presso Google). Inoltre, Google richiede la crittografia SSL.

Copiare e caricare i file

Il modulo Google Shopping è composto da un file e due directory, che deve copiare nel suo PepperShop installato. Disimballare prima l’archivio ZIP o TAR.GZ in dotazione. Sono inclusi i seguenti file, qui con le loro directory di destinazione:

{shopdir}/shop/Admin/module/google_shopping
{shopdir}/shop/module/google_shopping/
{shopdir}/shop/connect/google_shopping.php

I dati possono essere facilmente caricati sul server web tramite FTP1 o SCP. Il segnaposto {shopdir} sta per la directory del negozio sul server web, dove si trova il file index.php insieme a README.txt.

Indizi e suggerimenti per la consegna dei dati

Il feed fornito deve essere conforme alle norme di Google. I gestori di negozi tedeschi devono acquistare il modulo del produttore perché devono consegnare i produttori a Google. Se i dati richiesti da Google non vengono forniti, è possibile che i dati non vengano visualizzati. Si raccomanda inoltre di aggiungere le categorie facoltative di Google in modo che gli articoli siano visualizzati su Google nel posto giusto. Questo aumenta le possibilità che i potenziali clienti possano trovati più facilmente. Le categorie del negozio saranno consegnate anche a Google. Se non viene utilizzata la gestione del magazzino, gli articoli sono consegnati al magazzino e disponibili di serie.

Google richiede la presenza di almeno 2 dei seguenti 3 valori:

  1. numero di articolo del commercio globale (GTIN)
  2. numero di parte del produttore (MPN)
  3. marchio di fabbrica del prodotto

Poiché questi valori non sono obbligatori nel PepperShop, potrebbe essere necessario elaborarli ora per soddisfare i requisiti di Google Merchant.

Si prega di notare che

  • GTIN corrisponde al codice articolo.
  • MPN corrisponde al numero di articolo del produttore o numero di articolo. Se è disponibile un numero di articolo del produttore, verrà selezionato, altrimenti verrà utilizzato il suo numero di articolo personale.
  • Il nome del prodotto corrisponde al nome del produttore.

Questi dati possono essere controllati e adattati nell’amministrazione del suo negozio alla voce di menu Articolo → ‘Modifica articolo’.

Le specifiche e i requisiti completi del prodotto possono essere trovati qui.

Appendice

Figura 9: Risultati di Google Shopping nella normale ricerca Google

Figura 10: Risultati della ricerca Google Shopping


  1. Ad esempio con il programma gratuito FileZilla Client: http://filezilla-project.org/
🌶️
🔥
🌶️